Viaggiare senza figli, ecco una nuova e interessante piattaforma

Viaggiare senza figli

Siete alla ricerca di un sistema che vi possa finalmente permettere di viaggiare senza figli? Volete, dopo tanti anni, godervi una vacanza con il vostro coniuge e lasciare i figli ai nonni, piuttosto che alla baby sitter, ma partire comunque sereni e tranquilli? Le soluzioni sono molteplici, ma c’è una novità, molto particolare, che sta facendo molto parlare di sé.

La tecnologia, come ben sappiamo, aiuta tantissimo nell’organizzazione di qualsiasi viaggio: dalla preparazione alla valigia fino praticamente alla scelta dell’hotel e dei ristoranti in cui andare a mangiare, grazie alle varie piattaforme oggi si può essere informati su tutto prima di partire. La tecnologia ha ormai influito sulla vita di tutti i giorni in maniera incredibile, comprendendo anche settori come il gambling online. Sulle varie piattaforme d’azzardo presenti sul web c’è la possibilità di trovare le macchinette slot dei bar e di puntare e divertirsi con qualsiasi tipo di gioco online, in modo semplice e sicuro, a patto di verificare la presenza del marchio AAMS, che garantisce sicurezza e affidabilità.

Viaggiare senza figli, ecco la novità rappresentata dalla startup Tempted

Tra alloggi ed esperienze che non prevedono la presenza dei bambini, la startup Tempted sta prendendo forma. La fondatrice ha voluto mettere in evidenza come tutte le varie piattaforme turistiche sono state realizzate pensando a mettere a disposizione delle proposte per le famiglie, ma un’offerta di tale genere effettivamente mancava nel panorama attuale.

Tempted, per chi non l’avesse ancora capito, è una piattaforma che propone delle soluzioni di viaggio per genitori, ma senza la presenza dei bambini. Insomma, dei pacchetti vacanze per tutti quei genitori che desiderano finalmente vivere un’esperienza senza i propri figli, in maniera isolata e tranquilla, ben sapendo che anche tutti gli altri partecipanti andranno in vacanza con le stesse intenzioni.

Ovviamente ci sono possibilità di ogni tipo, in modo tale da personalizzare la vacanza migliore in base alle proprie esigenze. Che si vada alla ricerca di soluzioni di lusso, oppure vacanze più improntate sullo sport o, ancora, sul relax. Insomma, va bene tutto, a patto che non ci siano i figli di mezzo.

Riassaporare quei momenti di coppia che hanno preceduto l’arrivo dei figli, quando ancora si era in due, potrebbe essere un’ottima occasione per ritrovare un po’ di feeling e di intimità dopo tanti i sacrifici che sono stati fatti per i figli. Questa startup hi-tech di viaggi propone una gamma di vacanze senza figli con alcune mete davvero da sogno, garantendo viaggi nei migliori resort, hotel e altre strutture in tutto il mondo.

Come si può facilmente intuire, le opzioni a disposizione degli utenti sono davvero numerose, con un’offerta che ovviamente continuerà ad ampliarsi e ad aumentare, anche grazie ai numerosi accordi che sono stati portati a termine con piattaforme come Klook, Orbitz, Get Your Guide, Booking.com e TripAdvisor.

Proposte particolari e divertenti da vivere senza i figli

Fino ad ora, sono stati messi a disposizione qualcosa come più di 30 milioni di alloggi in cui c’è la possibilità di soggiornare, ma oltre 200 mila esperienze e attività di viaggio che si possono scoprire grazie a Get Your Guide e tanti pacchetti già “confezionati” grazie a Orbitz.

Tra le proposte più interessanti per tutti quei genitori che vogliono regalarsi una vacanza finalmente senza i figli, troviamo sicuramente i tour enogastronomici di Parigi oppure i ritiri molto più particolari che vengono organizzati in Thailandia, con l’obiettivo di imparare la lotta Mma, oppure dei test drive altrettanto spettacolari e originali con le Ferrari, rigorosamente in Italia ovviamente.

Lascia un commento