Visitare Portovenere: cosa vedere e luoghi di interesse

Talvolta i piccoli centri possono essere ancora più affascinanti delle Città pur ricche di molta arte ed architettura ed è questo il caso di Portovenere, una cittadina ligure nei pressi di La Spezia dove non ci passi per caso ma devi proprio decidere di recarti.

Si tratta, infatti di un promontorio proteso verso il mare servito da una strada che conduce fino a qui dal Capoluogo ligure di La Spezia e che qui termina. Portovenere ti lascerà sorpreso per le tante cose che puoi visitare e per la sua bellezza.

Ottima d’estate, affascinante nella stagione fredda, quando le mareggiate si infrangono contro gli scogli lanciati verso il mare generando schizzi d’acqua alti che si disperdono in una fitta nebbiolina nell’aria e sospinta dai venti verso l’abitato, magari verso l’imbrunire quando i lampioni che emanano una particolare luce tendente al giallo rendono lo spettacolo ancora più suggestivo.

Portovenere presenta una via centrale antica con case che parlano di ere passate da molti secoli, chiese antiche, un castello ma anche grotte interessanti e tre isole che costituiscono un arcipelago interessante da vedere dal mare e da conoscere attraverso escursioni. P

ortovenere, con le vicine Cinque Terre e le tre isole antistanti la cittadina sono state dichiarate Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Le tre isole si possono ammirare da vicino con un escursione in battello di circa quaranta minuti nel corso della quale il battello stesso si avvicinerà insinuandosi in alcuni punti per farti ammirare le arie grotte visibili, motivo per il quale ti consigliamo, salito a bordo di prendere possibilmente posto sulla parte destra della prua del battello per meglio ammirare le bellezze che si pareranno davanti ai tuoi occhi.

L’escursione alle isole

Palmaria, Tino e Tinetto sono le tre isole che vedrai nell’escursione in traghetto; sono visitabili anche a piedi arrivato con la barca tranne l’isola di Tino che è zona militare e quindi inaccessibile. Il servizio di navigazione inizia dal 1° di aprile e si conclude il 2 Novembre 2018 al costo di 12 Euro, ridotto a 8 Euro per bambini tra 6 e 11 anni.

Le isole durante l’escursione saranno sempre sulla destra del battello, quindi regolati sulla posizione a bordo. Verranno raccontate le isole, in particolare le grotte di Palmaria, tra le più note la grotta Azzurra e quella di Byron. Palmaria presenta anche tante escursioni possibili per fare una passeggiata e visitare l’isola con la vista su Portovenere da una diversa ed esclusiva angolazione.

La visita della città

La via principale, ricca di negozi, ristorantini e bar, risale al 1113 e si accompagna all’antica torre più giovane di soli 50 anni. E’ più che evidente la struttura medievale delle vecchie case e delle edificazioni antiche che nella passeggiata ti riportano indietro di mille anni e non provocherebbe stupore più di tanto vedere sbucare un cavaliere  antico da una delle tante case che costeggi nella tua visita alla cittadina.

E’ venuto il momento di vedere la Chiesa di San Lorenzo, una meraviglia, anch’essa edificata all’inizio dell’esistenza come città di Portovenere, nel 1118, sotto il potere della Repubblica di Genova. Oggetto di numerosi restauri, la chiesa si trova nel centro della città, vicino al Castello ( nell’epoca medievale Castello/ Chiesa era un binomio indissolubile). Il 17 agosto di ciascun anno si celebra qui la festa della Madonna Bianca, protettrice di Portovenere.

Un’altra Chiesa particolare è quella di San Pietro che, vista dal mare, sembra una struttura fortificata. In realtà, essendo protesa verso il mare, è semplicemente riparata dalle mareggiate che potrebbero avere un potere distruttivo sulla struttura, eretta nel 1198 e perfettamente conservata, assolutamente da visitare. Concludi la visita con il Castello Doria, appartenuto a questa prestigiosa Famiglia genovese e dal quale godi di un’incomparabile veduta su tutta la cittadina e sullo stupendo mare.

Lascia un commento